Il “Santa Caterina” contro la pena di morte

Gli elaborati grafici di due allieve, Chiara Pieri e Sara Papini, sono stati premiati nel concorso internazionale contro la pena di morte Draw me the abolition. I lavori sono stati reputati tra i 50 migliori presentati al concorso e verranno inseriti nel catalogo ed esposti in giro per il mondo. Inoltre, Chiara Pieri si è qualificata al terzo posto nella classifica mondiale degli elaborati, e pertanto riceverà un premio speciale a maggio. L’Istituto “Piccolomini” nell’ambito dei progetti 2016-17 della sezione liceo delle Scienze Umane e Economico Sociale, ha inserito tra gli obiettivi la volontà di sensibilizzare gli studenti sulla necessità dell’abolizione della pena di morte in quei paesi in cui essa è ancora vigente. La partecipazione al progetto attraverso un’attività creativa – la produzione di un elaborato grafico- educa gli allievi al valore della solidarietà, dell’intercultura e, soprattutto al valore inestimabile della vita umana.
Il progetto, inoltre, ha come obiettivo trasversale e multidisciplinare lo sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica per tramite dei concetti di solidarietà,dialogo, rispetto ed educazione alle differenze.
Gli elaborati grafici del suddetto progetto sono stati supervisionati dagli insegnanti proff. Gambetti e Virde in una serie di incontri laboratoriali  pomeridiani con gli studenti partecipanti al concorso. I 50 migliori elaborati verranno esposti durante congressi internazionali contro la pena di morte e saranno pubblicati in un catalogo cartaceo. I tre elaborati che avranno ricevuto più voti riceveranno dei premi. Il progetto è stato curato dalla Prof.ssa Manuela Messina insegnante di inglese,docente referente, con la collaborazione dei proff. di storia dell’arte Alessandro Gambetti e Giovanna Virde. Di seguito la galleria di alcuni disegni partecipanti al concorso, i disegni delle due ragazze premiate e la foto delle ragazze premiate.

 

L’elaborato grafico di Chiara Pieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *